Il festival musicale internazionale Nei Suoni Dei Luoghi nasce nel 1999 con l’intento di diffondere la musica di qualità nelle sue molteplici forme, dalla musica da camera al jazz, dalle arie d’opera alla musica etnica a quella corale, e di favorire, in conformità agli indirizzi dell’Unione Europea, l’accesso alla cultura a tutte le fasce di popolazione. Dal 1999 a oggi i nostri palcoscenici hanno ospitato musicisti di oltre 20 nazionalità, che hanno avuto l’opportunità di esibirsi in territori diversi, promuovendo sentimenti di conoscenza e comprensione reciproca.
Il festival si svolge in location d’eccezione del Friuli Venezia Giulia, del Veneto, della Slovenia, dell’Austria e della Croazia: i musicisti si esibiscono in piazze e chiese, castelli, ville e palazzi storici, parchi, giardini e aziende vitivinicole. Uno degli obiettivi dell’Associazione, che è quello della promozione del territorio, si concretizza proprio durante il festival, quando in collaborazione con le Amministrazioni Comunali che aderiscono al progetto vengono organizzate visite guidate dei luoghi che ospitano i concerti, alla scoperta di arte, storia e archeologia.
Il Festival Nei Suoni Dei Luoghi riserva una particolare attenzione all’organizzazione di eventi che possano coinvolgere persone affette da disabilità. In collaborazione con la Consulta regionale del Friuli Venezia Giulia per le persone disabili, vengono effettuati dei sopralluoghi per verificare quali siano le location completamente accessibili, che poi vengono indicate nel materiale promozionale dei concerti.
L’obiettivo di Nei suoni dei luoghi è anche quello di rendere i propri eventi sempre più accessibili alle persone disabili, non vedenti e ipovedenti, grazie a una collaborazione instaurata dal 2014 con l’Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi di Trieste e al patrocinio della Consulta Regionale delle Associazioni di persone disabili e delle loro famiglie del Friuli Venezia Giulia. Tra gli eventi più importanti c’è il “Concerto al Buio” presso l’Istituto Rittmeyer, che dal 2015 si propone di sensibilizzare il nostro pubblico sul tema delle diverse forme di disabilità visiva.
Tutto questo è possibile anche grazie a importanti sinergie che nel corso delle varie edizioni hanno offerto un’opportunità di crescita professionale a giovani musicisti di talento, in particolare ai protocolli d’intesa siglati con numerose Amministrazioni, oltre che con alcune delle migliori realtà culturali del nostro territorio, tra cui i Conservatori di Musica di Udine, Trieste e Castelfranco Veneto, le principali Accademie musicali dell’Europa dell’est, come Lubiana, Zagabria, Belgrado, Banja Luka, Cetinje, Tirana, Novi Sad, l'Università Mozarteum di Salisburgo, oltre che col Liceo Musicale “Caterina Percoto” di Udine e il Liceo Musicale XXV Aprile di Portogruaro.
L'Associazione Progetto Musica organizza alcuni dei concerti in collaborazione con Mittelfest, Associazione Folkgiornale, Associazione Via Iulia Augusta, Fondazione Luigi Bon, Istituto Rittmeyer per i Ciechi di Trieste, Kulturni dom di Nova Gorica, Pro Latisana, Yachting Club Aprilia Marittima, Zenit S.r.l., PsicoAttività, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti del Friuli Venezia Giulia, Iter Aquilleiense, Accademia di Studi Pianistici “Antonio Ricci”.
Nei Suoni Dei Luoghi é realizzato in collaborazione con diversi festival e rassegne musicali tali quali Carniarmonie, Mittelfest, Folkest, Palchi nei Parchi, Secondo Festival della Psicologia del Friuli Venezia Giulia, UdinEstate 2021 e Via Iulia Augusta Kultursommer.

Stefan Milenkovich / Direttore Artistico

Artist of the Century, Most Human Person e Brand Personality of the Year: questi i riconoscimenti tributatigli dalla sua terra d’origine, la Serbia.
Violinista tra i più affermati della propria generazione, vanta una prolifica carriera come concertista professionista, essendosi distinto per creatività e longevità produttiva straordinarie.
All’età di 10 anni si è esibito per il Presidente Ronald Reagan al Concerto di Natale a Washington, a 11 ha suonato per Michail Gorbachev a Belgrado. All’età di 14 anni si è esibito per Papa Giovanni Paolo II e a 16 ha suonato nel suo millesimo concerto a Monterrey in Messico. Si è esibito in molteplici occasioni calcando i più celebri palcoscenici del mondo come la Carnegie Hall a New York, il Kennedy Center a Washington, la Cadogan Hall a Londra, la Suntory Hall a Tokyo e, in Italia, il Teatro La Fenice, il San Carlo e il Petruzzelli. Numerosi i concerti con orchestra: Sinfonica di Indianapolis, Berliner Philharmoniker, Orpheus Chamber Orchestra di New York, Aspen Chamber Symphony, la Filarmonica di Helsinki, NDR Radiophilharmonie di Hanover, Orchestra del Bolshoi, Sinfonica Nazionale del Messico, Orchestra Sinfonica dello Stato di San Paolo in Brasile, Melbourne and Queensland Symphonies, New Jersey Festival Orchestra, Utah Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica di Praga, Grand Rapids Symphony Orchestra, Oklahoma City Symphony Orchestra, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra da Camera di Perugia, Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Ha suonato con direttori d’orchestra del calibro di Sir Neville Marriner, Lorin Maazel, Vladimir Fedoseyev e Daniel Oren.
Spinto dal suo interesse nei confronti di un’ampia gamma di stili musicali, si è esibito con la rock band Gorillaz, che vanta 5 nomination al Grammy Award, in uno dei palcoscenici più rinomati del mondo, l’Apollo Theater ad Harlem (New York), spettacolo acclamato dalla critica e trasmesso in diretta da MTV. Collaborazioni recenti includono performances con il liutista Edin Karamazov e una partnership musicale con il chitarrista Vlatko Stefanovski e il suo trio.

Valentina Danelon / Direttore Artistico

Nata nel 1985, si diploma in Violino con il massimo dei voti sotto la guida di Michele Lot al Conservatorio Steffani di Castelfranco Veneto; in seguito si diploma in Pedagogia musicale al Conservatorio della Svizzera Italiana nella classe di violino di Valeri Gradow. Si perfeziona con Berinskaja, Zanettovich, Vernikov. Ottiene il Diploma di Merito alla Scuola Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste dopo aver frequentato in duo con la pianista Beatrice Orlandi i corsi con Zanettovich, De Rosa, Jones, Bronzi, Miodini.
Si è esibita come solista accompagnata da I Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone, dalla Nuova Orchestra da camera Busoni di Trieste, dall’orchestra sinfonica Accademia Musicale Naonis, dall’orchestra sinfonica Mihail Hora e altre. Si è esibita come camerista per importanti festival fra i quali: Società dei Concerti di Milano, Estate musicale di Portogruaro, Festival di Giovani Talenti a Rovigno (Croazia), Circolo della cultura e delle Arti del Teatro Verdi di Trieste. In duo con la pianista Orlandi vince il Primo Premio assoluto al “XXVI Premio Caraian” per la Musica da Camera e il Primo Premio con borsa di studio al XVIII Concorso di Musica da Camera “G. Rospigliosi”. E’ risultata vincitrice di numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali per violino solista.
Collabora a seguito di audizione con importanti istituzioni musicali quali Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, I Solisti Veneti, Teatro Verdi di Trieste, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Massimo di Palermo, Fondazione Orchestra Arena di Verona, Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna. Ha collaborato con l’Ensemble 900 e con i Sentieri Selvaggi. Ha ricoperto per cinque anni il ruolo di assistente alla direzione artistica del Festival Nei suoni dei luoghi, diretto da Enrico Bronzi. È stata Direttrice Artistica per Associazione Progetto Musica di “MUSICA & MUSEI” a Udine e di “Sentieri Musicali 2019”, promossa da Cosmus. Con Berinskaya ha ideato il seminario “L’eredità di Yuri Yankelevich”, presentato a Cremona Musica 2019. Vincitrice di Concorso nazionale, è docente di Violino presso il Liceo Musicale di Portogruaro. Appassionata camerista, si dedica ad alcuni progetti speciali in duo e trio.

Loris Celetto / Direttore Generale - Coordinamento
Sara Del Negro / Segreteria organizzativa
Stefano Gorasso / Produzione e Logistica
Giorgio Sandri / Produzione e Logistica